Quante cose si possono fare durante la maternità? Molte di noi direbbero poche, altre direbbero molte, è una questione di punti di vista. Ciò che la maternità innesca in ognuna è misterioso e onnicomprensivo, gli affetti, il corpo, il lavoro, il pensiero, tutto ne è coinvolto, tutto è parte di un nuovo tutto. Non siamo più e mai più sole, siamo un noi perpetuo.

Lenka Clayton è un’artista ingegnosa. Così nel 2012 alla nascita del suo primo figlio dà vita anche al suo nuovo progetto: Artist Residency in Motherhood una residenza concettuale all’interno della sua stessa casa e della sua vita come madre. 227 giorni di lavori documentati sul sito residencyinmotherhood.com, che hanno poi varcato le soglie di casa per entrare in mostre, musei e manifestazioni culturali.

Questo il manifesto di Lenka

manifesto

Il lavoro di Lenka non è un lavoro sulla maternità ma come lei stessa dice

As an Artist-in-Residence-in-Motherhood the most important thing for me was understanding that I was not making work about motherhood, but out of it. The residency was simply a framework around things that were happening anyway.

Sul sito Lenka ha costruito un meraviglioso Studio Diary

where I described things that were not-just mothering, and not-yet art for example my son nibbling a Graham Cracker into the letter “P” or the objects I took in a frenzied panic out of his mouth. This process helped me identify the obstacles I was facing, and in naming them they became material to work with. Many projects sprang out of passing curiosities voiced in these notes. 

Lenka ha cercato e trovato il supporto per il suo lavoro dall’artista Jon Rubin, dalla artista e accademica Natalie Loveless, dal curatore Dan Byers, e da sua madre Jane Clayton. Nei due anni di questa esperienza ha prodotto 32 opere, tutte documentate sul sito, anche quello parte integrante del suo lavoro.

Ma lenka ha fatto anche molto di più, Residency è un progetto di molte donne, attraverso la sua esperienza, scaricando il kit dal sito ognuna può pianificare e ricreare la sua personale Residency in Motherhood.

Oggi sono tante le artiste che hanno aderito al progetto (e tante lo saranno) 300 artiste in 31 paesi, in 6 continenti.

Lenka ha da poco avuto un secondo figlio…e la storia continua 

mappa
googlemaps di ARiM

www.lenkaclayton.com

residencyinmotherhood.com

artistresidencyinmotherhood.com

Facebook

https://player.vimeo.com/video/49564932

Annunci