Si apre tra pochissimo a Firenze il 38esimo Festival Internazionale Cinema e Donne, rassegna ricca di incontri e proiezioni, film di donne e sulle donne dall’Italia e dall’estero.

La narrazione delle donne nel cinema. Nel cuore dell Europa, che accoglie e respinge da millenni. Proviamo a vedere dal punto di vista delle registe. Dalla Svezia, il regno della Parità e dall Olanda il regno della Diversità. Scopriamo un cinema giovane, impegnato ad aggredire gli stereotipi e a riformulare i rapporti tra donne e uomini. La parità come obiettivo e la differenza come base di partenzaAlla fine è anche un programma tutto da godere: grande cinema su grande schermo, un’occasione da non perdere. Ma che peccato capiti solo una volta all anno.

Il festival fiorentino, organizzato da laboratorio immagine donna, è attivo dalla fine degli anni Settanta. In quegli anni in Italia molte donne organizzavano rassegne femministe di cinema, si formavano molti collettivi, e l’immagine della donna nei film e il lavoro delle donne registe era molto discusso. Non sono molti i festival di questo tipo in Italia, e quello del novembre fiorentino è in assoluto il più centrato sulle tematiche femministe, da sempre.

Laboratorio immagine donna è attento da sempre alle produzioni delle donne e  il festival è anche un momento di riflessione e incontro tra le professioniste, produttori, istituzioni. Quest’anno organizza il focus  The Times They Are A Changin. Come rendere l industria cinematografica più paritaria: Formazione? Risorse? Potere? Diversità?  al quale partecipano rappresentanti di Eurimages, di Ewa (rete europea dei Festival di Cinema e Donne), del MiBACT e le registe presenti al festival (lunedì 7 novembre al Cinema La Compagnia ore 10.30).

Affezionata amica di Cinema e Donne Margarethe von Trotta si incontra con il pubblico parlando di Sorelle e sorellanza come valenze reali e narrative ma anche sociali e metaforiche, alle ore 10,30 di domenica 6 novembre all’Istituto Tedesco. 

Le proiezioni del festival, che quest’anno il titolo è Sex & Story, riservano delle chicche.

Ci sono i film che ci piace rivedere, come

Schwestern oder die Balance des Glücks, di Margarethe von Trotta, La donna nella resistenza di Liliana Cavani, Essere donne di Cecilia Mangini, La lotta non è finita di Annabella Miscuglio 

e quelli che non vediamo l’ora di vedere

Die abhandene Welt di Margarethe von Trotta, Femminismo! di Paola Columba, Anna Piaggi – Una visionaria della moda di Alina Marazzi, Triangle, Costanza Quatriglio, Le Romane. Storie di donne e di quartieri di Giovanna Gagliardo, L’età d’Oro di Emanuela Piovano.

Questi sono solo alcuni titoli italiani, ma il programma è ricchissimo e internazionale, Firenze vi attende!

programma

pagina facebook

14666231_360907084243820_5222813615685707353_n

Annunci